anpinizzalingotto

A.N.P.I Sez. "G. Perotti – A. Appendino" Nizza Lingotto Millefonti Filadelfia (Torino)

Posts Tagged ‘antirazzismo’

Restiamo umani. Vita e morte di Vittorio Arrigoni

Posted by anpinizzalingotto su 24 gennaio 2017

ANPI Sez. NIZZA LINGOTTO di Torino
in occasione della Giornata della Memoria presenta:

Quarto appuntamento del ciclo “PARTIGIANI DEL MONDO”
– Restiamo umani. Vita e morte di Vittorio Arrigoni –

Lunedì 30 Gennaio 2017
ore 21 @ Circolo Da Giau

arrigoni

E’ il 13 Aprile del 2011: Vittorio Arrigoni, attivista e pacifista italiano, viene sequestrato a Gaza da un commando terrorista che chiede, per la liberazione, il rilascio immediato dal carcere dello sceicco salafita Abu al Walid al Maqdisi. Il giorno successivo Vittorio viene ucciso. Chi era Arrigoni, perché era a Gaza, quali erano gli ideali che lo muovevano?  Con interviste del 2009, all’indomani dell’operazione “Piombo Fuso”, documenti e filmati esclusivi, il documentario racconta la storia di un attivista convinto, un blogger che attraverso la rete testimoniava quotidianamente quello che succedeva nella striscia di Gaza anche durante i bombardamenti, uno spirito critico che era scomodo a tutti.
Per ricordare la vitae la morte di un ragazzo che non si stancava mai di ripetere il suo credo: restiamo umani.

Posted in Iniziative | Contrassegnato da tag: , , , , | 1 Comment »

25 Aprile 2016 – Ore 10 – Corteo da Piazza Bengasi

Posted by anpinizzalingotto su 19 aprile 2016

L’ANPI Nizza Lingotto invita all’annuale corteo della la Festa della Liberazione

25aprile2016_web

Posted in Iniziative | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Denunciamo l’ennesima intimidazione fascista

Posted by anpinizzalingotto su 19 novembre 2015

ANPI_logo

Intendiamo denunciare l’aggressione e l’intimidazione subite da una compagna della nostra Associazione.
Nella giornata di Domenica, un energumeno, riconoscibile come un “naziskin”, viaggiava sullo stesso mezzo pubblico della nostra compagna la quale si stava recando verso il centro di Torino.
Raggiunta la propria fermata, la compagna è scesa dal mezzo e l’energumeno l’ha seguita fino ad una via isolata dove rincorrendola e spingendola contro un muro l’ha minacciata, millantando una prossima “resa dei conti” per cui tutti gli antifascisti avrebbero le “ore contate”.

Esprimiamo la massima solidarietà e vicinanza alla compagna e condanniamo l’infame gesto. Purtroppo questo non è un episodio isolato, sia per la nostra città che per il nostro quartiere, soprattutto dopo l’apertura di un covo fascista al Lingotto sostenuto da forze politiche che siedono in Consiglio Comunale.

Allo stesso tempo si diffidano quei partiti che responsabili delle attuali politiche di impoverimento, hanno portato il degrado nelle masse popolari, a portare una propria solidarietà pelosa ed improduttiva se non della loro visibilità elettorale. Se la violenza fascista rialza la testa ed offre il suo volto razzista e squadrista, ciò avviene per la totale inerzia delle forze che si dicono democratiche a parole ma realizzano politiche antipopolari, consentendo che gli antifascisti vengano repressi mentre nessuna azione viene posta in campo contro coloro che offendono la Costituzione ed il vivere democratico e civile.

Invitiamo tutta l’ANPI e i sinceri democratici a rinnovare la richiesta di chiusura di tutti i covi neofascisti.

Torino, 18 novembre 2015
Sezione ANPI “G. Perotti MAVM – A. Appendino”

tieni_pulita_la_tua_citta

Posted in Comunicati | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

9 Maggio 2015: Manifestazione antifascista a Mirafiori

Posted by anpinizzalingotto su 8 maggio 2015

Riportiamo il comunicato dell’assemblea Torino Antifascista riguardo la manifestazione di Sabato 9 Maggio ore 15 in Via O. Vigliani angolo Corso Unione Sovietica.

Invitiamo tutti gli antifascisti e tutti gli antirazzisti a prendere posizione partecipando alla manifestazione antifascista!

 

la_resistenza_continua

 

Contro fascismo, razzismo e sfruttamento: solidarietà e auto-organizzazione!

Nella violenta fase di crisi neoliberista in cui viviamo da anni, non riusciamo più a rispondere a bisogni fondamentali: casa, giusto salario, reddito, dignità, futuro. Veniamo sfruttati, sfrattati, ridotti alla fame, privati dei servizi, i nostri quartieri dati in pasto a speculatori. Da un lato si dilata il divario tra i pochi ricchi e i molti poveri, tra chi decide e chi è costretto a subire; dall’altro, gli stessi capitalisti e politicanti che ci impoveriscono, cercano di mettere noi sfruttati gli uni contro gli altri, per distogliere l’attenzione dalla guerra di classe che portano avanti sulla nostra pelle. La “guerra tra poveri” è un’arma basata su un’ideologia nazionalista ed interclassista (“siamo tutti italiani”), che i nostri veri nemici – padroni e istituzioni – usano per farci identificare con loro e farci odiare tra noi. Non cadiamo nella trappola!

L’obiettivo dei sedicenti “comitati di cittadini” sostenuti dagli stessi partiti fascisti e corrotti – Forza Nuova, Fratelli d’Italia e Forza Italia – che da anni si intascano i nostri soldi e uccidono il nostro futuro, è quello di ingannarci con gli strumenti di chi comanda: il razzismo e la paura. Vogliono convincerci che il problema erano ieri “i meridionali”, oggi “i rom”, “gli immigrati”, “la prostituzione”, “lo spaccio”, mentre nei nostri quartieri il problema reale è trovare una risposta autonoma ai nostri bisogni. A Mirafiori arrivare a fine mese è difficile, il salario (quando c’è) è misero e la disoccupazione è più alta che altrove. Ogni giorno rischiamo di finire in strada o paghiamo affitti, mutui e bollette insostenibili, mentre ci tolgono i trasporti pubblici, gli ospedali, le scuole e svendono le nostre risorse comuni.

Per la terza volta in pochi mesi il fantomatico “comitato di Via Artom”, gestito da fascisti, diffonde propaganda spregevole contro i rom, da sempre agli estremi dell’immaginario nazionalista italiano: “devianti esotici”, “asociali”, “criminali”. Un immaginario radicato anche negli ambienti democratici di Torino, teatro nel 2011 del pogrom della Continassa dopo una manifestazione a cui parteciparono anche esponenti del PD, prima che l’area fosse svenduta dal Comune alla Juventus. Costruire “nemici pubblici” garantisce voti e soldi. Esempio ne è il progetto da 5 milioni di euro (stanziati dall’ex ministro Maroni, Lega Nord), con cui Comune di Torino e cooperative speculano sugli abitanti sgomberati o sotto sgombero dal campo di Lungo Stura. Progetto che fa contenti democratici e razzisti. Dentro agli stessi partiti che inscenano ritrovi razzisti, troviamo politicanti e amici che da anni lucrano sui rom.

Le famiglie rom di via Artom hanno i nostri stessi bisogni e subiscono in forma estrema la nostra stessa precarietà. Vivono in strada non per scelta o per “cultura nomade”, ma perchè costrette dal sistema capitalista e dalle istituzioni. Queste persone sono arrivate a Torino nei primi anni ’90, in fuga dalla guerra di Bosnia. In epoca socialista avevano un lavoro e una casa, ma con la privatizzazione dei mezzi di produzione e la guerra, sono state espropriate di tutto. Lo Stato italiano da oltre 20 anni nega loro i documenti e la possibilità di lavorare, di vivere in una casa, di potersi curare e costruire un futuro per sé ed i propri figli, nati qui. La precarietà abitativa ed economica costringe queste persone nei circuiti più marginali dell’economia informale, mentre il Comune di Torino nega loro persino un gabinetto chimico e le Forze dell’Ordine li obbligano a spostarsi ogni giorno, impedendo ai minori di frequentare la scuola.

Vengono additati come problema anche i pusher extracomunitari, manovalanza a basso costo che le organizzazioni criminali nostrane arruolano per i propri sporchi interessi, consapevoli che le leggi sull’immigrazione, sul welfare e sul lavoro offrono loro ben poche alternative di vita. Il mercato nero delle droghe è stato però creato da politiche proibizioniste fallimentari che continuano a mietere vittime, non certo da chi scappa dal proprio paese in cerca di condizioni di vita migliori. Andiamo alla radice delle questioni: le ronde contro lo spaccio alimentano solo l’odio, senza risolvere niente.

Nessuno spazio a chi specula sulle nostre vite e su quelle di chi sta peggio di noi. Se le loro armi sono l’ignoranza e l’odio, le nostre sono la solidarietà e l’auto-organizzazione in ogni quartiere. Nella guerra di classe riprendiamoci ciò che ci spetta e che ogni giorno di più ci viene rubato!

Ci vediamo il 9 maggio alle ore 15 in piazza Caio Mario angolo Via O. Vigliani

Torino, 9 maggio 2015 Torino Antifascista

 

Posted in Varie | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

20150314 – Corteo “No allo sgombero dell’exMOI”

Posted by anpinizzalingotto su 6 marzo 2015

«La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.
[…]
Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l’effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d’asilo nel territorio della Repubblica secondo le condizioni stabilite dalla legge.»

Dagli articoli 2 e 10 della Costituzione della Repubblica Italiana.

 

La Sezione ANPI Nizza Lingotto invita tutti gli antifascisti ed i sinceri democratici a partecipare al Corteo “No allo sgombero dell’exMOI”

Sabato 14 MARZO 2015 ore 15 in P.zza Carlo Felice

  • CONTRO LO SGOMBERO DELL’EXMOI OCCUPATA – Per opporsi allo sgombero indiscriminato e chiedere chiarezza riguardo al futuro del MOI e di chi lo vive.
  • PER UN PERMESSO DI SOGGIORNO A LUNGO TERMINE E FACILE DA RINNOVARE – Perchè pagare centinaia di euro e aspettare mesi per un permesso che dura un solo anno non è possibile.
  • PER LA LIBERTÀ DI MOVIMENTO IN EUROPA – Per poter scegliere liberamente dove vivere, senza dover restare in un paese che ha deciso di non accogliere.
  • PER UN’ACCOGLIENZA DIGNITOSA E LAVORO PER TUTTI -Per garantire a chi arriva in italia dei progetti utili e reali prospettive di lavoro a chi vuole rimanere.
  • PER PIENO RICONOSCIMENTO DELLA RESIDENZA IN VIA CASA COMUNALE 3 – Per far capire che la gentile concessione del comune è spesso un pretesto che la questura usa per non rinnovare il permesso e che molti uffici non riconoscono questo indirizzo.

20150314_exmoi_f

Posted in Varie | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

20141213 – Presidio antifascista all’ExMoi

Posted by anpinizzalingotto su 12 dicembre 2014

20141213_volantino_exmoiSabato 13 Dicembre ore 16.30 @ ExMoi Via G. Bruno

PRESIDIO ANTIFASCISTA!

Posted in Comunicati | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

20141129 – Fuori i fascisti dai quartieri!

Posted by anpinizzalingotto su 28 novembre 2014

Sabato 29 Novembre 2014 – Contro il razzismo, il fascismo e ForzaNuova

tieni_pulita_la_tua_citta

Abdicando al ruolo dettato dalla Costituzione, chi governa la nostra Repubblica – in combutta con banche, potenti e politici corrotti – è responsabile della situazione di crisi economica e del disagio sociale che viviamo nei nostri quartieri.

E’ forse colpa degli immigrati la riduzione dei servizi pubblici forniti e l’aumento delle relative tariffe (mense scolastiche, trasporti, servizi ospedalieri, pulizia delle strade e raccolta rifiuti) ?

I Rom sono presenti da anni nel nostro territorio, anni in cui i governanti non si sono mai preoccupati di trovare una soluzione idonea e duratura di convivenza civile con queste persone, ma le hanno parcheggiate nel primo posto libero: la periferia, lontane dai centri sfavillanti delle città, pieni di luci e di negozi e di una vita che nasconde i veri problemi sociali.

La segregazione razziale è un crimine contro l’umanità!

Oggi i Rom vengono cacciati da un posto, con l’unica alternativa di trovarne un altro nelle vicinanze, per poi essere cacciati di nuovo e ricominciare da capo. Le istituzioni non propongono altre soluzioni al problema: si limitano a sgombrare uno spazio, ben sapendo che così facendo il problema si sposta, non si risolve.

In questo momento di crisi in cui i cittadini faticano a trovare una occupazione e con essa una vita dignitosa i fascisti ed i reazionari, ForzaNuova e Lega, mascherandosi dietro un comitato “di cittadini”, spontaneo e apolitico, hanno il coraggio di fomentare l’odio razziale, cercando di convincerci che la causa dei problemi del nostro vivere quotidiano non siano governanti indifferenti e incapaci, ma stranieri che non hanno niente e stanno spesso peggio di noi.

C’è chi propone di risolvere il problema bruciando persone. I veri responsabili della nostra condizione sono i nostri politici che continuano con scelte dissennate a portarci sempre più in basso in questa crisi, che tolgono spazi e servizi a chi sta peggio a tutto vantaggio dei soliti privilegiati.

Dal canto nostro riconosciamo due sole razze: sfruttati e sfruttatori, e ForzaNuova – assieme a tutti i fascisti – fa parte di quest’ultima, a servizio dei potenti che continuano ad arricchirsi sulle nostre spalle.

Questa storia l’abbiamo già vista! E abbiamo visto dove ci ha portato! Il fascismo ha sfruttato la povertà delle persone per ottenere il potere. Il fascismo ha portato guerre, povertà, persecuzioni e migliaia di morti. Opponiamoci a chi sfrutta la nostra rabbia e la nostra miseria unicamente per andare al potere e non propone nessuna vera soluzione ai nostri problemi.

Fuori i fascisti dai nostri quartieri! Fuori i fascisti dalle nostre città!

Posted in Comunicati | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festa della Liberazione 2014

Posted by anpinizzalingotto su 31 marzo 2014

PROGRAMMA DELLE INIZIATIVE IN QUARTIERE

Nizza Lingotto Millefonti Filadelfia (Circoscrizione 9)

 

Biciclettate delle staffette partigiane:25aprile2014_web

Seconda edizione del ciclo-corteo attraverso luoghi e vie del quartiere particolarmente significative dal punto di vista storico e per onorare le lapidi presenti su alcuni edifici e poste a ricordo di chi si sacrificò per la Libertà!

Sabato 12 Aprile ore 14.30 @ Corso Spezia (Area Mercato – lato Via Genova)

Domenica 13 Aprile ore 14.30 @ Piazza Galimberti (Angolo via Tunisi)

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/1421299714793873

STREET FOOTBALL RESISTENTE:

TORNEO METICCIO 3 contro 3
Vieni all’ExMoi Occupata, porta altre due persone, e comincia a giocare.
AMA LO SPORT, ODIA IL FASCISMO!
Iscrizione gratuita.

Sabato 19 Aprile ore 15 @ ExMoi via Giordano Bruno

A cura del Comitato di Solidarietà Rifugiati&Migranti e Balon Mundial A.s.d. Onlus

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/758452817522609

Proiezione “Le quattro giornate di Napoli”:

Domenica 20 Aprile ore 21 @ ExMoi via Giordano Bruno

A cura del Comitato di Solidarietà Rifugiati&Migranti

 

Corteo Antifascista del 25 Aprile:

Ritrovo ore 9.30 in Piazza Bengasi angolo Corso Maroncelli

 

ed a seguire…

FESTA POPOLARE:

ore 14.30 @ ExMoi via Giordano Bruno

Con  Afrikan Children SoundSystem

Evento FB: https://www.facebook.com/events/768920329785734

 

Organizza

L’ANPI Sez. “G. Perotti MAVM – A. Appendino”, in collaborazione con Comitato di Solidarietà Profughi e Rifugiati dell’ExMOI , Corso Traiano 128 Occupato, Comitato Antifascista TorinoSud, Circolo ARCI Bazura.

 

Posted in Iniziative | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , | 1 Comment »

20140303 – Assemblea antifascista di quartiere verso il 25 Aprile

Posted by anpinizzalingotto su 25 febbraio 2014

Assemblea_antifa_3_marzoDa diversi anni l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia organizza in quartiere le commemorazioni ed i festeggiamenti per il 25 Aprile cercando di combattere da una parte il revisionismo storico ad uso politico portato avanti sia da destra che da sinistra, dall’altra la vuota retorica istituzionale sempre più lontana dai valori affermati nella Guerra di Liberazione.

Sostenendo fortemente che il 25 aprile sia un’importante giornata da dedicare alla memoria ed al risveglio delle coscienze, oltre che un giorno di festa popolare, la Sezione Anpi Nizza Lingotto

INVITA tutte le realtà ed i cittadini antifascisti del quartiere ad una

ASSEMBLEA per coordinare e organizzare le iniziative volte e celebrare la Festa della Liberazione

Lunedì 3 Marzo ore 21 @ ExMoi (Via Giordano Bruno – TO)

https://www.facebook.com/events/227189594134970

Posted in Iniziative | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

20130412 Comunicato del Comitato di Sezione in merito alle scritte naziste sui muri dell’ExMoi

Posted by anpinizzalingotto su 12 aprile 2013

In merito alle scritte naziste apparse sui muri delle palazzine Ex Moi, la Sezione ANPI “G. Perotti MAVM – A. Appendino” esprime condanna per il vile gesto razzista ed intimidatorio ai danni dei rifugiati e delle realtà solidali tutte.

La scritta infame e vergognosa è inoltre un insulto allo stesso quartiere che durante la Resistenza pagò un duro tributo di sangue con il sacrificio di molti cittadini Partigiani ed antifascisti verso i quali rinnoviamo memoria e gratitudine ogni 25 Aprile.

La Sezione è vicina e solidale con i rifugiati che con questa nuova soluzione abitativa, seppur vivendo una situazione di disagio, stanno cercando percorsi di integrazione e riscatto.

La Sezione invita la cittadinanza del quartiere a dimostrare ancora una volta la propria solidarietà e accoglienza, andando a conoscere la realtà delle Palazzine ExMoi e ringrazia tutti coloro che già di propria volontà hanno portato un un sostegno concreto ai rifugiati.
Il Comitato di Sezione ANPI
“G. Perotti MAVM – A. Appendino”.

Posted in Comunicati | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »