anpinizzalingotto

A.N.P.I Sez. "G. Perotti – A. Appendino" Nizza Lingotto Millefonti Filadelfia (Torino)

Archive for aprile 2017

25 Aprile 2017: LA FESTA DEI RESISTENTI E’ SOLIDARIETÀ CONTRO OGNI OPPRESSIONE

Posted by anpinizzalingotto su 24 aprile 2017

LA FESTA DEI RESISTENTI E’ SOLIDARIETA’ CONTRO OGNI OPPRESSIONE.

Il 25 Aprile è sempre stata e resterà nel cuore di ogni sincero democratico la festa di tutti gli antifascisti.
Se c’è un insegnamento comune che deriva dalla lotta partigiana, è quello del popolo che si solleva e si ribella ad ogni prevaricazione, per decidere da sé i propri destini, conquistando la propria autodeterminazione.
Così fecero i Partigiani italiani, quando disobbedirono al generale britannico Alexander che “ordinava” la cessazione di tutte le azioni militari nel nord della penisola.
I Partigiani dissero no e conquistarono la propria autodeterminazione, cacciando i nazifascisti.
Ebbero ragione.
Non mancarono infatti bombardamenti “disattenti” degli stessi alleati britannici sulle formazioni partigiane in Langa ed altrove.

Ora come allora, la festa di tutti gli antifascisti stringe la propria solidarietà con tutti i popoli che lottano per la propria autodeterminazione, contro le aggressioni dell’imperialismo guerrafondaio e schiavista, del capitalismo e della finanza globale che hanno provato in tutti i modi a cancellare la Costituzione nata dalla lotta della Resistenza, giudicata troppo “socialista”.

Oggi più che mai, sinceri compagni di marcia degli antifascisti sono i popoli che vengono aggrediti dalle guerre imperialiste, che lottano per la propria sacrosanta autodeterminazione: dal popolo palestinese, a quello siriano, a quello curdo, a quello venezuelano, oggetto di tentativi golpisti contro il proprio governo popolare legittimamente eletto, a quello nordcoreano, minacciato nel proprio diritto di autodeterminazione dalla politica aggressiva dell’imperialismo statunitense, ai popoli del Donbass e della Novorossyia, al popolo dell’Ucraina costretto sotto lo stivale di un governo golpista .

Oggi più che mai, compagni di lotta dei resistenti sono i lavoratori che subiscono l’oppressione padronale, la spietatezza delle leggi del lavoro, lo stivale del potere economico.

Questa solidarietà ha origine da un destino comune: anche i popoli europei sono minacciati nella loro autodeterminazione dalle organizzazioni della finanza e del potere economico capitalista internazionale. Questi tentano con ogni mezzo di cancellare i diritti costituzionali. Rinchiudono le aspirazioni dei popoli all’interno di memorandum di austerità e trattati commerciali capestro, conformi ai loro interessi di profitto e speculazione. Promuovono e fanno approvare legislazioni del lavoro schiaviste e conformi al solo interesse dei padroni.

Ci han provato in tutti i modi a spezzare questa solidarietà, anche all’interno della Festa della Resistenza. Si è cercato di sdoganare manifestazioni fasciste proclamate strumentalmente il 25 aprile contro il 25 Aprile, in nome di preteso e mal inteso “diritto a manifestare” volto solo a offendere, svilire e cancellare il significato della Resistenza.

Con il pretesto di dare visibilità ad una formazione che poco ha a che fare con la lotta resistenziale e con l’autodeterminazione dell’Italia, la Brigata Ebraica, i sostenitori del governo israeliano hanno tentato, usando la violenza e la repressione e spostando il piano del discorso dal campo ideologico al campo religioso, di impedire la presenza di delegazioni della comunità palestinese ai cortei.

La sezione ANPI Nizza Lingotto si unirà nel suo corteo del 25 aprile con la compagna palestinese Myassar A’ttyani, dell’ala marxista del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, direttrice culturale del comitato di Nablus dell’unione generale delle donne palestinesi. Diverse volte in prigione per il suo attivismo politico. Myassar A’ttyani ci ricorda che più di 1500 prigionieri politici palestinesi sono oggi al 7° giorno dello sciopero della fame contro le condizioni bestiali nelle quali sono costretti.

Il nostro 25 aprile è innanzi tutto in piena solidarietà con tutti i lavoratori che subiscono licenziamenti, intimidazioni, cassa integrazione, sfruttamento ed ogni altro sopruso padronale.

Facciamo sentire in particolare la nostra solidarietà ai lavoratori licenziati dalla SAFIM, con i lavoratori della logistica, con i SI Cobas, con i lavoratori del Centro Agroalimentare di Torino, dei lavoratori del commercio sottratti alle loro famiglie ormai in ogni giorno festivo, ai cassaintegrati FCA, ai lavoratori della Reggia di Venaria, ai lavoratori di Foodora ed a tutti i lavoratori precari, a tutti coloro che soffrono gli sfratti e sono in emergenza abitativa in ogni quartiere di Torino.

La nostra solidarietà è viva, resistente e popolare, nel nome e nel ricordo dei lavoratori e delle lavoratrici dello Stabilimento ex Riv di via Nizza, che nel nostro quartiere diedero vita alle prime mobilitazioni operaie, agli scioperi ed alla resistenza contro il fascismo ed i suoi complici padronali.

Al corteo del 25 aprile della sezione ANPI Nizza Lingotto questa solidarietà invece si rinnova e si salda con la forza dell’unione popolare: con i popoli offesi e con quelli minacciati, con i lavoratori sfruttati. Con chi non obbedisce ad alcun ordine di sottomissione. Compreso quello del generale Alexander.

Viva il 25 aprile, viva la Resistenza, viva i lavoratori, viva i popoli e l’Umanità che si vuole liberare.

25 Aprile ore 10, Piazza Bengasi, Corteo per la Festa della Resistenza della Sezione ANPI Nizza Lingotto.

Posted in Varie | Leave a Comment »

22 Aprile 2017 – Biciclettate delle Staffette PARTIGIANE ^5ed

Posted by anpinizzalingotto su 12 aprile 2017

Sabato 22 aprile 2017
Ore 14.30 – parco Di Vittorio
Ingresso via Monte Pasubio

Percorreremo le strade del quartiere ricordando i concittadini e gli Eroi della Resistenza che si sacrificarono per la nostra libertà e a cui sono dedicate vie e corsi della nostra città.

In caso di maltempo la biciclettata verrà rinviata a data da destinarsi.

Posted in Iniziative | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »